.
Annunci online

7 gennaio 2011
Der Kilometerfresser - Il Macinachilometri
"Der Kilometerfresser" in tedesco significa il Macinachilometri: è questo l'epiteto dato ad Ernest Ganauser, sportivo e motociclista austriaco degli anni '20. "Der Kilometerfresser" è anche il titolo del film che testimonia la straordinaria impresa realizzata da Ganauser nel 1924: attraversare in sella ad una Norton la Mitteleuropa, l'Italia settentrionale e centrale, la costa dalmata e i Balcani. Un viaggio lungo 6000 km, compiuto in appena 14 giorni. La pellicola, prodotta dalla Urania Film di Vienna e da poco restaurata grazie al contributo della Provincia di Bolzano, è un documento unico, un reportage di rara bellezza.
La parte più affascinante è senza dubbio quella dedicata ai Balcani: durante il tragitto jugoslavo, Ernest è infatti immerso in un'atmosfera fatta di folklore... Contiua su Radio Balcani (clicca qui)

13 settembre 2010
I Balcani alla Mostra del Cinema di Venezia
Anche quest'anno si è conclusa la Mostra del Cinema di Venezia. Il Leone d'Oro è stato vinto da "Somewhere", film diretto da Sofia Coppola. Tra le varie pellicole proiettate nei 12 giorni di festival vi era pure una piccola pattuglia di film balcanici: "Cirkus Columbia" del bosniaco Danis Tanovic, "Attenberg" della cineasta greca Athina Rachel Tsangari, "Oca" dello sloveno Vlado Skafar e il corto "Casus Belli" del giovane regista ateniese Yorgos Zois... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

5 luglio 2010
Emir Kusturica, il Maradona del cinema

Qualcuno l'ha definito il "Diego Armando Maradona del mondo del cinema": stiamo parlando di Emir Kusturica, geniale regista serbo. Nato a Sarajevo, Kusturica è riuscito ad attirare l'attenzione di critica e pubblico con film del calibro di "Ti ricordi di Dolly Bell?", "Papà è in viaggio d'affari" e "Il tempo dei gitani".
Il grande successo arriva nel 1995 con la pellicola capolavoro "Underground"... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. kusturica cinema cultura balcani film

permalink | inviato da liblab1984 il 5/7/2010 alle 10:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

31 gennaio 2010
Baciami ancora. Meglio di no!
Baciami-Ancora-Poster-Italia Una boiata pazzesca: così si può riassumere in maniera concisa ed efficace "Baciami ancora", nuova fatica (si fa per dire) cinematografica di Gabriele Muccino. Dopo averci tartassato negli ultimi dieci anni gli zebedei con storie melense di borghesi nevrotici, Muccino torna ancora una volta sul luogo del delitto. Un po' di sentimentalismo un tanto al chilo, qualche superficiale analisi sociologica della società italiana e una serie di belle riprese: ecco servito il piatto stomachevole, che proprio non va giù. Infatti "Baciami ancora" è un film lento, raffazzonato, privo di qualsiasi verve. A confronto una telenovela sudamericana brilla per sceneggiatura e ritmo. Speriamo che dopo questa ennesima ciofeca, Muccino se ne torni in America e continui a fare lì film noiosi per la felicità del suo amico e mentore Will Smith.

sfoglia settembre