.
Annunci online

11 febbraio 2011
Dragana Mirkovic, a tutto turbofolk
Turbofolk a manetta: così si potrebbe riassumere la carriera di Dragana Mirkovic, stella del pop serbo.
Voce gorgogliante, ritmi orecchiabili, qualche spruzzatina di musica tradizionale ed ecco servito il piatto, ovvero Dragana. Rispetto alle altre dive del turbofolk (Ceca Ražnatovic su tutte), l'immagine della Mirkovic... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

29 dicembre 2010
Europa adriatica
Franco Botta e Italo Garzia, entrambi professori all'Università di Bari, hanno posto l'attenzione delle lore ricerche accademiche sui rapporti tra l'Italia e i paesi balcanico-adriatici.
I frutti dei loro studi sono esposti nel bel libro "Europa adriatica", edito da Laterza: un'antologia di saggi dal carattere storico, economico e sociale in grado di approfondire la conoscenza dei nostri vicini transadriatici... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

25 novembre 2010
INTERVISTA: Aleksandra Radonich, immagini di una Serbia da sogno

Un mio articolo pubblicato su East Journal

Paesaggi da sogno sospesi nello spazio e nel tempo. Volti di persone usciti da favole balcaniche. Scene di vita rurale da una Serbia profonda. Sono questi i temi cari ad Aleksandra Radonich, giovane fotografa serba. Artista visionaria e di eccezionale talento, Aleksandra nei suoi lavori rappresenta un paese delle meraviglie a metà tra realtà e immaginazione. Osservando le foto si viene così immersi in un’atmosfera propizia per incontri con elfi, maghi, fate o vecchi desiderosi di narrare antiche storie. L’Italia ha già avuto la fortuna di ospitare più volte l’arte di Aleksandra grazie a delle mostre allestite a Cremona, Crema, San Lorenzo (Pn), Soncino, Soresina.
L’abbiamo intervistata per East Journal, ecco quello che ci ha detto.

Come è nata la tua passione per la fotografia?
Questa è davvero una domanda difficile . Ho il diritto di non rispondere? A parte gli scherzi, dato che i miei genitori non avevano abbastanza soldi per comprarmi una macchina fotografica (sono sempre stata affascinata da questo mezzo) ho cominciato a dipingere e a disegnare. Poi ho iniziato a collaborare per un giornale locale e la redazione ha pensato bene di darmi una macchina fotografica. Poiché viaggiavo molto, usavo spesso la macchina fotografica: così ho scoperto che quel gesto di cliccare diveniva naturale nelle mie mani. Ho continuato a fotografare e la gente ha cominciato a supportarmi. Poco dopo ho vinto il primo premio al concorso indetto dalla Serbia-National Review ed ho iniziato ad esporre i miei lavori in varie mostre... Continua su Radio Balcani (clicca qui) e su East Journal (clicca qui)

© Foto Aleksandra Radonich (Official website: www.radonich.it)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arte cultura fotografia serbia mostre radonich

permalink | inviato da liblab1984 il 25/11/2010 alle 11:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 novembre 2010
Giovani Balcani
Chi si reca per la prima volta nei Balcani, viene colpito subito da una particolarità: l'alto tasso di giovani nella popolazione. L'area della ex Jugoslavia è infatti una delle zone europee a maggior presenza giovanile.
Una società di under 30 dall'ottima scolarizzazione, dallo spirito intraprendente e dalla vocazione europea... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

9 novembre 2010
Dejan Bodiroga, il re dei canestri
Il Magic Johnson serbo: così veniva chiamato Dejan Bodiroga, uno dei migliori cestisti europei di sempre. Originario della Vojvodina, Bodiroga arriva giovanissimo in Italia per merito dell'allora allenatore italo-jugoslavo della Stefanel Trieste, Boscia Tanjevic.Tanjevic, coach di grande valore e profondo conoscitore di talenti, rimane subito impressionato dalla bravura del giovane Dejan, un 2 metri capace di giocare sia nel ruolo di ala piccola che in quello di playmaker. Una rarità assoluta nel panorama cestisitico continentale... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bodiroga Tanjevic Serbia Basket Pallacanestro

permalink | inviato da liblab1984 il 9/11/2010 alle 18:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 ottobre 2010
Viaggio tra gli ultras balcanici
"Io amo picchiare la polizia, io amo picchiare gli altri tifosi, io amo il calcio": queste le parole rilasciate da un ultrà della Dinamo Zagabria ad una TV inglese. Dopo i fatti incresciosi di Italia-Serbia, la questione degli ultras balcanici è diventata di dominio pubblico. L'Europa ha scoperto il lato peggiore del tifo nella ex Jugoslavia: hooligans violenti, politicizzati e supernazionalisti. Una bomba ad orologeria pronta ad esplodere ad ogni partita... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

9 ottobre 2010
Serbia, dieci anni di democrazia
5 Ottobre 2000: a Belgrado cade il regime di Slobodan Milosevic. Sono passati ormai dieci anni da quella data e molto è cambiato in Serbia. In questi giorni i media internazionali hanno parlato dell'importante ricorrenza con toni affatto lusinghieri: "in Serbia non si è fatto abbastanza", "la Sebia vive una transizione senza fine", "Belgrado è sotto scacco del nazionalismo", " il governo democratico è corrotto e clientelare". Ad avvalorare queste tesi ci hanno pensato alcuni intellettuali serbi vicini agli ambienti della sinistra alternativa... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

29 settembre 2010
Tre uomini in bicicletta
Un viaggio in bici da Trieste ad Istanbul: è quello che hanno fatto Paolo Rumiz, inviato speciale di “Repubblica” e de “il Piccolo”, Francesco Tullio Altan, noto vignettista ed Emilio Rigatti, insegnante di italiano e cicloamatore. Un’avventura su due ruote che ha dato vita al bel libro “Tre uomini in bicicletta” edito da Feltrinelli.
Divisa in 18 capitoli, uno per tappa, l’opera è una diario di bordo scanzonato e divertito... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

24 settembre 2010
Il lato B dei Balcani
Zagabria, Belgrado, Sarajevo, le coste montenegrine e dalmate: ecco alcune delle più famose attrazioni dei Balcani. Ma ce n'è anche un'altra: il "lato B". E per "lato B" non si intende l'entroterra della penisola balcanica o qualche località affascinante ma fuori mano. No per "lato B" si intende proprio quello ( e ci siamo capiti). I Balcani sono il regno dei "lati B" femminili: simili alle sculture del Canova... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

21 settembre 2010
Seka Aleksic: turbofolk e silicone
Seka_Aleksic_05 La Serbia è un Paese che vive di musica: "musica alta", raffinata, sofisticata, dal sound internazionale e "musica bassa", ultrapopolare, superorecchiabile e un po' cafona. La "musica bassa" per eccellenza è il turbofolk: paragonabile ai nostri neomelodici napoletani, è ascoltatissimo in tutti i Balcani.
Una delle stelle indiscusse è Seka Aleksic. Nata 29 anni fa nella cittadina bosniaca di Zvornik, la Aleksic è una "Sylicon Valley" ambulante... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

sfoglia gennaio        marzo