.
Annunci online

9 febbraio 2011
La portualità nell'Alto Adriatico
Cooperare nell’Adriatico? Si può. Dopo gli anni della “guerra fredda”, della guerra civile jugoslava e degli attriti tra Italia e Croazia riguardo la zona esclusiva di pesca, negli ultimi tempi stiamo assistendo ad una rinnovata partnership tra le due sponde.
Uno dei settori maggiormente coinvolti è senza dubbio la portualità. Tale tematica
interessa in maniera principale l’Alto Adriatico, caratterizzato da una particolare conformazione a golfo e da un susseguirsi di numerosi porti entro poche miglia marittime. Troviamo infatti, nel braccio di mare che va dalla Romagna all’Istria, le realtà di Ravenna, Porto Levante, Chioggia, Venezia, Monfalcone, Trieste, Capodistria e Fiume. Una sequenza di scali senza pari, capace se messa in rete di fare concorrenza ai maggiori porti europei (Rotterdam, Amburgo, Amsterdam).
A quanto pare la direzione in cui si sta andando è davvero quella di fare sistema: Paolo Costa, presidente dell’Autorità Portuale di Venezia ed ex sindaco della città lagunare, ha avanzato l’idea della creazione del North Adriatic Port Association (NAPA), una vera e propria alleanza portuale transfrontaliera... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

9 dicembre 2010
Tesori del Montenegro
La Repubblica di Venezia era un vero e proprio "Commonwealth" composto da territori sparsi lungo tutto il Mar Adriatico. Una delle zone dove l'influenza della Serenissima fu più forte furono le Bocche di Cattaro, estremo lembo meridionale della penisola dalmata in terra montenegrina.
Un legame così intenso quello tra Venezia e le Bocche, sancito da secolari relazioni economiche e culturali e dall'assoluta fedeltà delle popolazioni bocchesi al Leone di San Marco. Una fedeltà che durò fino agli ultimi giorni di vita della Repubblica Veneziana.
"Tesori del Montenegro", una mostra allestita a Venezia presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana dal 7 Dicembre al 6 Gennaio... Continua su Radio Balcani (clicca qui)

sfoglia gennaio        marzo